scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e         






 

Legge quadro contro l'abuso di alcol
Approvata ieri dal Senato
 
Attenzione a non guidare la macchina se avete bevuto due bicchieri di vino: vi ritrovereste con 0,5 grammi di alcol per litro nel sangue e sareste considerati "guidatori in stato di ebbrezza", con tutti i pericoli e le conseguenze del caso.
Ma non basta: stop ai superalcolici nella aree di sosta autostradali (come già avviene nella maggior parte degli esercizi, se non in tutti) tra le 22 e le 6 del mattino ed è regolamentata la pubblicità di bevande alcoliche, che saranno ammesse in orari e con modalità che le "allontanino" da bambini e ragazzi, sia per quanto concerne la televisione che il cinema o la stampa.
E se tutto ciò arriva troppo tardi e siete caduti ­ ma profondamente, si intende ­ nel baratro del vizio del bere, ci sono buone notizie: avrete a vostra disposizione centri regionali per aiutarvi nella vostra "riabilitazione" e se intendente dire basta alla dipendenza dall'alcol in modo definitivo potrete anche chiedere e ottenere specifici congedi lavorativi.
Questi sono solo alcuni dei provvedimenti per cercare di mettere un freno all'ABUSO DI ALCOL ­ non all'"uso ragionevole e di qualità", ovviamente ­ approvati ieri dal Senato nell'ambito di una legge quadro che punta a dare un giro di vite a un probelma che in alcuni casi è davvero drammatico.
Un'ultima annotazione da tenere presente: è considerata bevanda alcolica quella con più di 1,2 gradi di alcol e superalcolica quella con più del 21 per cento.

8/3/2001