scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e …        






 

Il Ramandolo avrà la Docg
Una "g" in più dalla vendemmia 2001
 
Se non ci saranno sorprese entro un paio di mesi il Friuli Venezia-Giulia otterrà la sua prima, prestigiosa Docg.
Il vino che ha ottenuto il riconsocimento è il RAMANDOLO, lo splendido vino bianco dolce che nasce dal Verduzzo friulano e che ­ se non andiamo errati ­ è stato tra i primi, se non il primo, a essere riconsociuto come vero e proprio "cru", nel senso che il Verduzzo coltivato su questa collinetta sopra il paesino di Ramandolo poteva avvalersi dell'omonima definizione che non delimitava solamente una zona geografica (sostanzialmente nei territori di Nimis e di Tarcento), ma ne sottolineava una esplicita e particolare vocazione.
La concessione della Denominazione di origine controllata e garantita al Ramandolo ha già avuto il parere favorevole del Comitato nazionale per le denominazioni di origine dei vini. Ora spetta al ministero delle Politiche agricoli e forestali occuparsi della pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale e, passati i sessanta giorni di attesa che la legge impone, l'obiettivo della prima Docg friulana sarà raggiunto.
Dalla vendemmia di quest'anno, dunque, sulle etichette di questo prezioso ed elegantissimo vino apparira una "g" in più che non mancherà di attrarre nuove attenzioni attorno a questo vero e proprio monumento dell'enologia friulana.

2/4/2001