scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e …        






 

Un brindisi alla tappa coneglianese
Giro d'Italia e Carpenè Malvolti
 
Il giro d'Italia si è oramai concluso, ma non prima di avere scritto che le bollicine del Prosecco Doc di Conegliano Carpenè Malvolti hanno innaffiato la tappa coneglianese del 85° GIRO D'ITALIA. Infatti l'azienda ­ dopo il successo per la decima edizione di "Cantine Aperte", quando è stata visitata da 1400 enoturisti, tra cui 171 studenti universitari ­ ha aperto le porte della cantina alla "carovana del giro", oltre ad essere stata presente nel fine settimana in piazza a Conegliano offrendo per brindare al Giro ben 5mila flute di Prosecco Doc di Conegliano Carpenè Malvolti.
È stato Etile Carpenè, presidente dell'azienda, a porgere il saluto di benvenuto e a stappare una magnum di Prosecco Doc di Conegliano per un brindisi di benvenuto all'85 Giro d'Italia in tappa a Conegliano. L'occasione è stata la "Cena Magnifica" offerta nella taverna della storica cantina a giornalisti e dirigenti alla presenza di Carmine Castellano, direttore del Giro d'Italia, di Francesco Moser, del presidente della Provincia di Treviso Luca Zaia e del neoeletto sindaco Floriano Zambon.

3/6/2002