scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e         






 

Positivi i dati di chiusura della "Douja" 2002
Una manifestazione in continua crescita
 
Chiude con ottimi risultati la 36^ edizione della DOUJA D'OR di Asti. I dati confermano che si tratta di una manifestazione in crescita che piace al pubblico, molto attento e curioso alle proposte della manifestazione: il vino di ottima qualità e i piatti presentati sempre rispondenti alle aspettative.
Qualche numero della prima Douja in euro: le degustazioni al bancone della mescita sono state oltre 18mila, suddivise in modo equo tra degustazioni da un euro e mezzo e le degustazioni da due euro e mezzo dei vini pregiati, ossia i vini "speciali" per i quali è stato previsto un bicchiere ad hoc. Segno cuesto che la manifestazione cresce proprio nell'ottica della qualità, nel rispetto della tradizione e della tipicità, cardini sui quali la Camera di Commercio ha puntato per questa edizione della Douja.
Per quanto riguarda le bottiglie vendute, c'è stato un incremento rispetto all'anno passato, circa 17mila quelle acquistate dal pubblico che numeroso ha affollato la Cantina.
"Serate d'assaggio" e "Piatti d'autore", le cornici gastronomiche della Douja d'Or, hanno registrato rispettivamente oltre mille e circa 4mila coperti.
Grande successo per i piatti presentati dalle associazioni di categoria, che hanno per la prima volta avuto una vera cucina a disposizione, riscontrando in molti casi il tutto esaurito.

18/9/2002