scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e …        

Degustazioni
    50 anni di Vorberg
    Alsace Grand Cru***
    Alsazia 2007 ***
    Alsazia 2008***
    Alto Adige
    AMARONE
    Amarone 2003 ***
    Amarone 2004 ***
    Amarone 2005 ***
    Amarone 2006 ***
    Amarone 2007 ***
    Amarone 2008 ***
    Amarone 2009 ***
    Amarone e Valpolicella ***
    Anteprima Bardolino 2009***
    Anteprima Bardolino 2010***
    Anteprima Bardolino 2012***
    Anteprima Bolgheri 2010 ***
    Anteprima Chianti 2013
    Anteprima Rufina 2010
    Anteprima Rufina 2011
    Anteprima Vernaccia di San Gimignano
    Apianae
Di Majo Norante
    Arezzo Terra di Vino ***
    Arezzo Vecchie annate ***
    Assaggi al Vinitaly ***
    Autoctono - GoWine ***
    Azienda Tedeschi
    Barbaresco ***
    BARBERA
    Barbera Nizza ***
    Bardolino 2011 ***
    BARDOLINO CHIARETTO
    Barolo 1996
    Bastianich ***
    BCM numero 3 ***
    Benvenuto Brunello Bergamo ***
    BereBio
    bio&dinamica
    Biologici ***
    Bolgheri
    Bolgheri ***
    Bolgheri 2003-2005 ***
    Bolgheri 2009 ***
    BOLLICINE
    Bollicine a Marostica
    Bollicine su Trento ***
    Bollicine su Trento ***
GRANDI ANNATE
    Bollicine su Trento 2010
    Bosco del Merlo
    Bovio
    Braide Mate e Alte
dalla Livon
    Broy
    Brunello 1990
    Burgenland ***
    Ca Andrea e Muda
Girasoli Sant'Andrea
    Calatrasi
    Campo Marzio '02
La Tunella
    CANNONAU
    Cannubi Boschis
di Luciano Sandrone
    Cantine De Falco ***
    Cantine di Caldaro
    Casa'
    Casale dello Sparviero
    Castelli Maria Pia
    Cesanese del Piglio
    Champagne a Milano***
    Chasse-Spleen 2001
    Chianti 2011 ***
    Chianti Riserva 2001
Frascole
    Chianti Rufina 2002
Frascole
    Chianti Rufina 2008 ***
    Chianti Rufina 2009 ***
    Chianti Rufina vs. Barbaresco ***
    Chiaretti del Garda***
    Colle di San Domenico
    COLLIO BIANCO
    Collio Sauvignon "Valtrussio" 2006
    Costa Toscana
Wine and food ***
    Costa Toscana Anteprima 2010 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2008 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2009 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2007 ***
    Cotinone
Tenuta Coppadoro
    Custoza e altra Garganega
    Dal bicchiere alla vigna ***
    Dieci anni di Nizza ***
    Divin Orcia 2008 ***
    Divin Orcia 2009 ***
    Divin Orcia 2010 ***
    DiViniProfumi
    DOLCETTO ***
    Dolcetto a MIlano
    DolceVi 2007***
    Domaine Taupenot-Merme
    Donna Chiara
    Due rossi da Livon
    Elo Veni 2001
Leone de Castris
    Enantio & Casetta***
    Endrizzi
    Enoteca Enopassione***
    Erbaluce ***
    EuVite
    Falanghina Felix
    Falerno del Massico
da Masseria Felicia
    Famiglie dell’Amarone ***
    Felluga Livio
    Filippi
    Francia del Sud
    Franciacorta
    Franciacorta a Milano***
    Franciacorta festival
    Freewine Day ***
    Friulano & friends***
    Friuli Venezia Giulia
    GAVI
    Gewurztraminer
Simposio 2009 ***
    Gewurztraminer
Simposio 2007 ***
    Gnirega
    Grandi Crus
Costa Toscana 2000 ***
    GRANDI ROSSI DEL SUD
    Grands Crus
Bordeaux 2005 ***
    Grands Crus de Bordeaux***
    Grave del Friuli***
    Grumello
    Guerila
    Guerrieri Rizzardi
    Heres***
    Hofstatter
    I Balzini
    I vini del Palatinato ***
    Iasma
    Il Puro- Fattoria Lavacchio
    Il Trentino di Proposta Vini
    Italia in Rosa 2008
    Italia in Rosa 2009
    Italia in Rosa 2013
    Italia in Rosa ***
    Krimisa by Zito
    La prima del Torcolato
    La Rasenna
    La vie en rose'***
    LACRIMA
DI MORRO D'ALBA
    Lambrusco Cavicchioli
    Langhe Doc Favorita Casà
    Lazio
    Le cantine di Caldaro
    Le Famiglie dell'Amarone d'Arte
    Le loro Maesta' ***
    Le Marche da “Enopassione” ***
    Lessini Durello ***
    Letrari ***
    Livon 2000
    LUGANA
    Marche ***
    Mare e Vitovska ***
    Maremma Wine Shire
    Masari e Tenuta la Bertol
    Merano Wine Festival 2012 ***
    Mercato dei Vini FIVI ***
    Merlot Grandimani
    Mezzacorona
    MONTEPULCIANO
D'ABRUZZO
    Moscato d'Asti & Asti 2009***
    Mueller Thurgau ***
    Nebbiolo Grapes***
    Nebbiolo Prima ***
    NERO D'AVOLA
    NOBILI AROMU
    Non lo so
    Non lo so 2010
    Nosiola
    Novelli
    Nuova Zelanda ***
    Old Custoza
    Oltrepo Pavese
    Oreno 
    Passione di Vino ***
    Pecorino in verticale parallela
    Pedrotti
    Perlone e Rubino
Torboli
    Pescorosso
Tenuta Coppadoro
    Piacere Barbaresco 2008 ***
    Piacere Barbaresco 2009 ***
    Piacere Barbaresco 2010 ***
    PicenINvisibli
    Picolit en primeur ***
    PIGNOLETTO
    PINOT NERO
    Piro
    Podere Bell'Angelo
    Poggio al Vento
    PRIMITIVO
    Proposta Vini ***
    PROSECCO
    Prove di botte ***
    Quattro vini
da La Tunella
    Quignones
    RAMANDOLO
    Ratino
Tenuta Coppadoro
    Ravazzi
    Re Manfredi
Terre degli Svevi
    RECIOTO DI SOAVE
    REFOSCO
    RIBOLLA GIALLA
    Ribolla gialla '03
La Tunella
    Riedel
    Riesling di Germania ***
    Romagna
    Romano Dal Forno
    Rosa del Golfo
    ROSSO
DI MONTEPULCIANO
    ROSSO CONERO
    Rosso Montepulciano
Poliziano
    Roussillon
    Roussillon 2007
    Rufina-Borgogna***
    Südtirol St. Magdalener D.O.C.
    SAGRANTINO
    Sagrantino ***
    Sagrantino Colsanto
    Sagrantino di Montefalco***
    Sagrantino Scacciadiavoli ***
    Salento Sauvignon
Leone de Castris
    SALICE SALENTINO
    SALICE SALENTINO 2
    San Marco e Tufico
Colonnara
    San Ruffino Mutti
    San Vincenzo '02
Anselmi
    SANGIOVESE
DI ROMAGNA
    Santa Margherita
    Sassocheto 1997
Il Grappolo-Fortius
    Scirus Igt 2001
    Semplicemente uva
    Soave a Milano ***
    SOAVE SUPERIORE
    Solarco 2006 Livon
    Solarco 2008 Livon
    Sovversivi del gusto ***
    Stucchi
    Sud de France Igp ***
    Sud de France Worldwide
    Super Whites ***
    Super Whites 2009
    Super Whites 2010
    Super Whites 2011***
    Tai by Cavazza
    Tenuta San Marcello
    Tenuta Terre Nobili 2006
    Tenuta Terre Nobili 2007
    Tenuta Terre Nobili 2008
    Terre da tartufo ***
    Terre di Toscana ***
    Terre Nobili ***
    TOCAI FRIULANO
    Tocai Friulano '03
La Tunella
    Tocai friulano 2003
Forchir
    Traminer "Glére" '03
by Forchir
    Trentino Wine 2010***
    Trento Doc
    Tutti i colori del Bianco ***
    VALCALEPIO
    Valtellina ***
    VALTELLINA SFORZATO
    VERDICCHIO DI JESI
    VERDICCHIO RISERVA
    VERMENTINI D'ITALIA
    Vernaccia - Chenin Blanc ***
    VERNACCIA
DI SAN GIMIGNANO
    VERNACCIA
DI SERRAPETRONA
    Vernaccia di San Gimignano ***
    Vernaccia e Ribolla
    Vernaccia 2011 ***
    Vernaccia-Calce***
    Verticale Amarone
    Verticale Tommasi ***
    Vignaioli Alto Adige
    Vignaioli Alto Adige***
    Villa Matilde ***
    Vin Santo Doc 1997
Fattoria Le Sorgenti
    Vini biologici del Sud de France ***
    Vini d'Abruzzo***
    Vini della Nuova Zelanda***
    Vini di Romagna
    Vini italiani
    Vini rossi del vulcano
    Vinistra 2013
    Vinitaly 2010 1
    Vinitaly 2010 2
    Vino & Portici
    VINO NOBILE
DI MONTEPULCIANO
    Vins d'Alsace ***
    Vitovska ***
    Vulcania
    Vulcania 2010
    Vulcania 2011***
    Zimor






 
I vini delle terre da tartufo
Una interessante degustazione fra i vini di alcune "aree tartufigenee"
 

Sabato 19 gennaio abbiamo avuto la possibilità di seguire un evento insolito, simpatico, istruttivo; a San Miniato, nell’ambito della manifestazione “I VINI DELLE TERRE DA TARTUFO”, con un folto gruppo di giornalisti abbiamo partecipato a due degustazioni guidate – nel magnifico Palazzo Grifoni a San Miniato – nelle quali si confrontavano vini prodotti nella zona di San Miniato con altri provenienti sempre da zone ad alta vocazione tartufigena.
La prima di queste degustazioni – entrambe condotte da Ernesto Gentili, responsabile della Guida Vini dell’Espresso – vedeva come ospiti i vini della Val d’Orcia, zona vitivinicola emergente in Toscana, seppur compressa tra due denominazioni di fama mondiale quali il Brunello di Montalcino ed il Vino Nobile di Montepulciano, mentre nel secondo confronto, i vini di San Miniato se la vedevano con una zona di notevole fama: i Barolo di La Morra.
La degustazione-confronto prevedeva l’assaggio, rigorosamente alla cieca, di quatto vini di entrambe le zone, che solamente alla fine venivano scoperti; qui di seguito forniamo le nostre impressioni sui campioni degustati in ordine di servizio.

Prima sessione: San Miniato vs. Val d’Orcia
Igt Toscana “Cupelli” 2005, dell’azienda agricola Ivana Cupelli di San Miniato, la composizione del vino è la seguente: quaranta per cento Sangiovese, venti per cento Colorino, trenta per cento Ciliegiolo e il rimanente dieci per cento vitigni vari. Il vino si presenta con un color rubino scarico brillante; pulito al naso, poco intenso, non molto espressivo; in bocca è semplice, con un frutto piacevole (ciliegia), un poco magro e non molto persistente.
Igt Toscana “Argento Vivo” 2005, dell’azienda agricola Agrisole di San Miniato: dal colore molto bello, purpureo profondo e luminoso; di buona piacevolezza olfattiva, non molto intenso, emerge la frutta sotto spirito, con note di cioccolato e spezie dolci; di notevole struttura ed alcolicità, con un tannino potente ma dolce, buona la persistenza; finisce un poco verde. E’ il vino che più ci è piaciuto della batteria, assieme al “Poggio ai Ciliegi” 2003 dell’Azienda Agricola Collebrunacchi.
Orcia Rosso Doc “Invidia” 2005, dell’azienda agricola Trequanda, la composizione: sessanta per cento Sangiovese, trenta per cento Cabernet Sauvignon e dieci per cento Merlot. Rubino violaceo, di buona intensità, molto bello; un poco pungente al naso, frutta sotto spirito e note di vernice; non molto strutturato in bocca, con tannino molto presente e un poco verde, buona la persistenza.
Orcia Rosso Doc “Capitoni” 2005, dell’azienda agricola Capitoni Marco, ottanta per cento Sangiovese e venti per cento Merlot. Non molto intenso il colore, granato con riflessi rubino, molto luminoso; naso pulito, non molto intenso, con leggere note fruttate e leggera speziatura; piuttosto vegetale in bocca, con tannino verde, un poco marcato dal legno e non molto persistente.
Igt Toscana “Imperatore” 2004, dell’azienda agricola Campignana di San Miniato: ottanta per cento Sangiovese, dieci per cento Syrah e dieci per cento Merlot. Molto bello il colore, violaceo profondo e luminoso; frutta matura e spezie al naso, con note di smalto; buona la struttura, tannino potente e legno in evidenza, un poco amaro il finale.
Orcia Rosso Doc “Assoluto” 2004, dell’azienda agricola La Canonica: novanta per cento Sangiovese e dieci per cento Colorino. Rubino intenso, con unghia granata il colore, di buona vivacità; naso intenso, un poco pungente e con sentori selvatici; buona la struttura, un poco verde in bocca, con tannino potente ed un poco vegetale, leggermente amaro il finale di bocca. 
Orcia Rosso Doc “Terre dell’Asso” 2005, dell’azienda agricola La Canonica: Rubino luminoso il colore; buono il frutto al naso, un poco semplice e leggermente pungente; non molto strutturato in bocca, fruttato e vegetale, con tannino presente, non molto persistente.
Igt Toscana “Poggio ai Ciliegi” 2003, dell’azienda agricola Collebrunacchi di San Miniato: blend di Sangiovese, Merlot e Cabernet Sauvignon. Il colore è granato luminoso, di media intensità; non molto intenso al naso, con alcol in evidenza e frutta macerata; di media struttura, con un buon frutto in bocca, asciutto, con tannino presente ma non fastidioso e di discreta persistenza. Come dicevamo sopra è uno dei vini che più ci sono piaciuti.

Seconda sessione: San Miniato vs. La Morra
Nella seconda sessione, i produttori di La Morra hanno convenuto di non mostrare il nome dei produttori delle bottiglie in assaggio, ma solamente la sottozona di provenienza degli stessi; la degustazione ha seguito la stessa metodologia della precedente.
Igt Toscana “L’Assedio” 2005, dell’azienda agricola Montalto, di San Miniato: Merlot al cento per cento. Il colore è rubino luminoso, di discreta intensità; al naso frutta e legno un poco secco; asciutto in bocca, alcolico, si nota la frutta molto matura, tannino asciugante, buona la persistenza.
Igt Toscana “Quinto” 2005, dell’azienda agricola Quinto, di San Miniato: Merlot in purezza. Bello il colore, rubino violaceo luminoso; alcolico al naso, bel frutto, si percepisce l’uso del legno; in bocca denota una discreta struttura, un buon frutto e leggere note vegetali, il tannino è asciugante.
Igt Toscana “Nicolò” 2004, dell’azienda agricola Cosimo Maria Masini, di San Miniato: si tratta di un blend di Cabernet Sauvignon e Franc. Dal bel colore rubino purpureo intenso; al naso si presenta chiuso, di media pulizia, con sentori animali; in bocca i sentori sono simili, il tannino è verde.
Igt Toscana “Reciso” 2004, di Pietro Beconcini Agricola, di San Miniato: cento per cento Sangiovese. Rubino intenso, molto bello il colore; alcolico al naso, frutta speziata e cioccolato; asciutto in bocca, un poco verde, discreto il frutto, non molto persistente.

Segue la batteria dei Barolo di La Morra, riconoscibilissimi dal colore granato già ad una prima analisi visiva, l’annata, comune ai quattro vini presentati, è l’ultima in commercio, la 2004. 
Zona Annunziata: granato luminoso abbastanza intenso il colore; un poco alcolico al naso, dal buon frutto e di buona eleganza; morbido in bocca, con tannino presente ma non fastidioso, buona la persistenza.
Zona Santa Maria: granato luminoso il colore; intenso ed alcolico al naso, notevole il frutto maturo; di buona struttura, in evidenza nuovamente la nota alcolica, asciutto e con buona persistenza.
Zona Rivalta: granato luminoso abbastanza intenso il colore; alcolico ed intenso al naso, buono il frutto; di nuovo alcolicità in bocca, tannino possente ma non fastidioso, buono il frutto, persistenza lunghissima.
Zona Fontanazza-Cerequio: granato luminoso il colore; elegante al naso, con notevole frutto tendente alla confettura; non molto strutturato in bocca ma elegante, buono il frutto, tannino asciugante, buona la persistenza. Dei quattro Barolo presentati è il più pronto, ed anche quello che abbiamo maggiormente apprezzato.
Lorenzo Colombo

  

 
16/2/2008