scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e …        

Degustazioni
    50 anni di Vorberg
    Alsace Grand Cru***
    Alsazia 2007 ***
    Alsazia 2008***
    Alto Adige
    AMARONE
    Amarone 2003 ***
    Amarone 2004 ***
    Amarone 2005 ***
    Amarone 2006 ***
    Amarone 2007 ***
    Amarone 2008 ***
    Amarone 2009 ***
    Amarone e Valpolicella ***
    Anteprima Bardolino 2009***
    Anteprima Bardolino 2010***
    Anteprima Bardolino 2012***
    Anteprima Bolgheri 2010 ***
    Anteprima Chianti 2013
    Anteprima Rufina 2010
    Anteprima Rufina 2011
    Anteprima Vernaccia di San Gimignano
    Apianae
Di Majo Norante
    Arezzo Terra di Vino ***
    Arezzo Vecchie annate ***
    Assaggi al Vinitaly ***
    Autoctono - GoWine ***
    Azienda Tedeschi
    Barbaresco ***
    BARBERA
    Barbera Nizza ***
    Bardolino 2011 ***
    BARDOLINO CHIARETTO
    Barolo 1996
    Bastianich ***
    BCM numero 3 ***
    Benvenuto Brunello Bergamo ***
    BereBio
    bio&dinamica
    Biologici ***
    Bolgheri
    Bolgheri ***
    Bolgheri 2003-2005 ***
    Bolgheri 2009 ***
    BOLLICINE
    Bollicine a Marostica
    Bollicine su Trento ***
    Bollicine su Trento ***
GRANDI ANNATE
    Bollicine su Trento 2010
    Bosco del Merlo
    Bovio
    Braide Mate e Alte
dalla Livon
    Broy
    Brunello 1990
    Burgenland ***
    Ca Andrea e Muda
Girasoli Sant'Andrea
    Calatrasi
    Campo Marzio '02
La Tunella
    CANNONAU
    Cannubi Boschis
di Luciano Sandrone
    Cantine De Falco ***
    Cantine di Caldaro
    Casa'
    Casale dello Sparviero
    Castelli Maria Pia
    Cesanese del Piglio
    Champagne a Milano***
    Chasse-Spleen 2001
    Chianti 2011 ***
    Chianti Riserva 2001
Frascole
    Chianti Rufina 2002
Frascole
    Chianti Rufina 2008 ***
    Chianti Rufina 2009 ***
    Chianti Rufina vs. Barbaresco ***
    Chiaretti del Garda***
    Colle di San Domenico
    COLLIO BIANCO
    Collio Sauvignon "Valtrussio" 2006
    Costa Toscana
Wine and food ***
    Costa Toscana Anteprima 2010 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2008 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2009 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2007 ***
    Cotinone
Tenuta Coppadoro
    Custoza e altra Garganega
    Dal bicchiere alla vigna ***
    Dieci anni di Nizza ***
    Divin Orcia 2008 ***
    Divin Orcia 2009 ***
    Divin Orcia 2010 ***
    DiViniProfumi
    DOLCETTO ***
    Dolcetto a MIlano
    DolceVi 2007***
    Domaine Taupenot-Merme
    Donna Chiara
    Due rossi da Livon
    Elo Veni 2001
Leone de Castris
    Enantio & Casetta***
    Endrizzi
    Enoteca Enopassione***
    Erbaluce ***
    EuVite
    Falanghina Felix
    Falerno del Massico
da Masseria Felicia
    Famiglie dell’Amarone ***
    Felluga Livio
    Filippi
    Francia del Sud
    Franciacorta
    Franciacorta a Milano***
    Franciacorta festival
    Freewine Day ***
    Friulano & friends***
    Friuli Venezia Giulia
    GAVI
    Gewurztraminer
Simposio 2009 ***
    Gewurztraminer
Simposio 2007 ***
    Gnirega
    Grandi Crus
Costa Toscana 2000 ***
    GRANDI ROSSI DEL SUD
    Grands Crus
Bordeaux 2005 ***
    Grands Crus de Bordeaux***
    Grave del Friuli***
    Grumello
    Guerila
    Guerrieri Rizzardi
    Heres***
    Hofstatter
    I Balzini
    I vini del Palatinato ***
    Iasma
    Il Puro- Fattoria Lavacchio
    Il Trentino di Proposta Vini
    Italia in Rosa 2008
    Italia in Rosa 2009
    Italia in Rosa 2013
    Italia in Rosa ***
    Krimisa by Zito
    La prima del Torcolato
    La Rasenna
    La vie en rose'***
    LACRIMA
DI MORRO D'ALBA
    Lambrusco Cavicchioli
    Langhe Doc Favorita Casà
    Lazio
    Le cantine di Caldaro
    Le Famiglie dell'Amarone d'Arte
    Le loro Maesta' ***
    Le Marche da “Enopassione” ***
    Lessini Durello ***
    Letrari ***
    Livon 2000
    LUGANA
    Marche ***
    Mare e Vitovska ***
    Maremma Wine Shire
    Masari e Tenuta la Bertol
    Merano Wine Festival 2012 ***
    Mercato dei Vini FIVI ***
    Merlot Grandimani
    Mezzacorona
    MONTEPULCIANO
D'ABRUZZO
    Moscato d'Asti & Asti 2009***
    Mueller Thurgau ***
    Nebbiolo Grapes***
    Nebbiolo Prima ***
    NERO D'AVOLA
    NOBILI AROMU
    Non lo so
    Non lo so 2010
    Nosiola
    Novelli
    Nuova Zelanda ***
    Old Custoza
    Oltrepo Pavese
    Oreno 
    Passione di Vino ***
    Pecorino in verticale parallela
    Pedrotti
    Perlone e Rubino
Torboli
    Pescorosso
Tenuta Coppadoro
    Piacere Barbaresco 2008 ***
    Piacere Barbaresco 2009 ***
    Piacere Barbaresco 2010 ***
    PicenINvisibli
    Picolit en primeur ***
    PIGNOLETTO
    PINOT NERO
    Piro
    Podere Bell'Angelo
    Poggio al Vento
    PRIMITIVO
    Proposta Vini ***
    PROSECCO
    Prove di botte ***
    Quattro vini
da La Tunella
    Quignones
    RAMANDOLO
    Ratino
Tenuta Coppadoro
    Ravazzi
    Re Manfredi
Terre degli Svevi
    RECIOTO DI SOAVE
    REFOSCO
    RIBOLLA GIALLA
    Ribolla gialla '03
La Tunella
    Riedel
    Riesling di Germania ***
    Romagna
    Romano Dal Forno
    Rosa del Golfo
    ROSSO
DI MONTEPULCIANO
    ROSSO CONERO
    Rosso Montepulciano
Poliziano
    Roussillon
    Roussillon 2007
    Rufina-Borgogna***
    Südtirol St. Magdalener D.O.C.
    SAGRANTINO
    Sagrantino ***
    Sagrantino Colsanto
    Sagrantino di Montefalco***
    Sagrantino Scacciadiavoli ***
    Salento Sauvignon
Leone de Castris
    SALICE SALENTINO
    SALICE SALENTINO 2
    San Marco e Tufico
Colonnara
    San Ruffino Mutti
    San Vincenzo '02
Anselmi
    SANGIOVESE
DI ROMAGNA
    Santa Margherita
    Sassocheto 1997
Il Grappolo-Fortius
    Scirus Igt 2001
    Semplicemente uva
    Soave a Milano ***
    SOAVE SUPERIORE
    Solarco 2006 Livon
    Solarco 2008 Livon
    Sovversivi del gusto ***
    Stucchi
    Sud de France Igp ***
    Sud de France Worldwide
    Super Whites ***
    Super Whites 2009
    Super Whites 2010
    Super Whites 2011***
    Tai by Cavazza
    Tenuta San Marcello
    Tenuta Terre Nobili 2006
    Tenuta Terre Nobili 2007
    Tenuta Terre Nobili 2008
    Terre da tartufo ***
    Terre di Toscana ***
    Terre Nobili ***
    TOCAI FRIULANO
    Tocai Friulano '03
La Tunella
    Tocai friulano 2003
Forchir
    Traminer "Glére" '03
by Forchir
    Trentino Wine 2010***
    Trento Doc
    Tutti i colori del Bianco ***
    VALCALEPIO
    Valtellina ***
    VALTELLINA SFORZATO
    VERDICCHIO DI JESI
    VERDICCHIO RISERVA
    VERMENTINI D'ITALIA
    Vernaccia - Chenin Blanc ***
    VERNACCIA
DI SAN GIMIGNANO
    VERNACCIA
DI SERRAPETRONA
    Vernaccia di San Gimignano ***
    Vernaccia e Ribolla
    Vernaccia 2011 ***
    Vernaccia-Calce***
    Verticale Amarone
    Verticale Tommasi ***
    Vignaioli Alto Adige
    Vignaioli Alto Adige***
    Villa Matilde ***
    Vin Santo Doc 1997
Fattoria Le Sorgenti
    Vini biologici del Sud de France ***
    Vini d'Abruzzo***
    Vini della Nuova Zelanda***
    Vini di Romagna
    Vini italiani
    Vini rossi del vulcano
    Vinistra 2013
    Vinitaly 2010 1
    Vinitaly 2010 2
    Vino & Portici
    VINO NOBILE
DI MONTEPULCIANO
    Vins d'Alsace ***
    Vitovska ***
    Vulcania
    Vulcania 2010
    Vulcania 2011***
    Zimor






 
Super Whites di scena a Milano
53 cantine del Friuli Venezia Giulia presentano i loro vini
 
Lunedì sei maggio, presso l’Hotel Four Season a Milano, centocinquanta vini bianchi erano a disposizione di un folto pubblico di appassionati e di addetti ai lavori; noi di Vinealia eravamo naturalmente presenti a questo appuntamento annuale con i GRANDI VINI BIANCHI FRIULANI, organizzato da Slow Food.
Siamo riusciti ad assaggiare, con sufficiente calma, almeno nelle prime ore del pomeriggio, un discreto numero di campioni (circa una trentina), focalizzando questa volta la nostra scelta sul Pinot Bianco, un vitigno in grado di fornire vini dalla notevole eleganza, e spesso longevità, che negli anni passati era stato un poco dimenticato, dato che la maggior parte dei produttori preferiva puntare su un vitigno decisamente più conosciuto (e più di moda) dagli appassionati di tutto il mondo, ovvero lo Chardonnay; vitigno che tra l’altro, sino a non molto tempo fa veniva addirittura confuso con il Pinot Bianco (il riconoscimento dello Chardonnay come vitigno a se stante, in Italia avviene infatti solamente nel 1978, e la prima denominazione di origine che contempla il nome di quest’uva risale al 1984 con la Doc Alto Adige Chardonnay).

Abbiamo ovviamente assaggiato anche altri vini, e qui di seguito forniamo una panoramica con una brevissima descrizione di quelli che ci sono maggiormente piaciuti; trattandosi di degustazione palese, in piedi di fronte ai produttori, non forniamo una valutazione in centesimi di ciascun prodotto, ma esprimiamo solamente un giudizio sulla piacevolezza, elencando i vini in ordine di gradimento.
Un appunto relativo al carnet di degustazione fornito all’ingresso, che pur elencando tutti i produttori ei vini presentati, non ne specificava la denominazione, e ben sappiamo quali differenze ci possano essere tra un vino del Collio, uno dei COF o uno delle Grave.

Iniziamo dunque con i Pinot Bianco, tipologia della quale abbiamo assaggiato tutti i campioni a disposizione.
La valutazione media di questi prodotti, se pur sovente assai differenti tra loro, è stata piuttosto elevata, senza toccare valutazioni estreme il range del punteggio è compreso tra circa ottantaquattro e circa ottantasette centesimi. Nei vini del 2007 abbiamo notato sensazioni vegetali abbastanza percepibili, molto probabilmente a causa della gioventù di questi prodotti.
Sopra tutti ed a pari merito mettiamo i Pinot Bianco 2007 di Venica & Venica e quello di Toros (entrambi Doc Collio): elegante il naso del primo vino, con profumi freschi, floreali e fruttati (mela); fresco in bocca, fruttato, piacevolissimo anche se non estremamente complesso, dotato di una spiccata mineralità. Il secondo vino si presentava più intenso olfattivamente, con note floreali; intenso in bocca, di buona struttura, fresco, sapido, minerale e di buona persistenza.
Segue quindi il Pinot Bianco 2007 di Princic Doro: dal naso di buona intensità e con una notevole nota fruttata; degni di nota in bocca sia il frutto che le struttura, come pure il tenore alcolico, finale leggermente vegetale e buona persistenza.
Proseguiamo con il Pinot Bianco Santarosa 2004 di Castello di Spessa: il campione più vecchio in degustazione, dal naso elegante, di media intensità e con sentori vanigliati; di buona struttura e morbido in bocca, dove si percepisce chiaramente l’utilizzo del legno.
Pinot Bianco 2006 di Russiz Superiore: delicato ed elegante al naso, leggermente vegetale; in bocca è di buona struttura ed un poco aggressivo, fornendo sensazioni leggermente brucianti (meglio in naso in questo momento).
Pinot Bianco 2007 di Drius: delicato ed elegante al naso; fresco e leggermente vegetale in bocca.
Pinot Bianco 2007 di Ronco del Gelso: dal colore intenso; di media intensità olfattiva, fruttato e floreale; di grande struttura e notevole alcolicità, sapido e con finale leggermente vegetale.
Pinot Bianco 2006 di Borgo Savaian: leggermente erbaceo e non molto intenso al naso; fresco in bocca, con un buon frutto e sentori erbacei, di buona eleganza, finale un poco amarognolo.
Pinot Bianco 2007 di Casa Zuliani: dal naso intenso e spiccatamente vegetale; fresco, fruttato e vegetale in bocca, di buona struttura e buona nota alcolica.
Pinot Bianco 2007 di Bortolusso: poco intenso al naso, fruttato e vegetale; fresco e ruttato in bocca, non molto strutturato, un poco semplice.
Pinot Bianco 2007 di Tenuta Luisa: fruttato e leggermente vegetale al naso; di media struttura, fresco ed agrumato, con un buon frutto.
Pinot Bianco 2006 di Jacùss: dal naso abbastanza intenso; di buona struttura, con legno percepibile alla bocca.
Pinot Bianco 2006 di Schiopetto: non molto intenso e leggermente vegetale al naso; di media struttura con note vegetali in bocca.

Passiamo ora ai Tocai Friulano, da tanti produttori ormai chiamato solamente Friulano, anche se ancora, e nonostante tutto il tempo che hanno avuto per pensarci, non c’è una posizione comune sul nome da adottare, ora che “Tocai” non può più essere usato (perlomeno pei i vini destinati all’esportazione). Abbiamo assaggiato pochi vini prodotti con questo vitigno, solamente cinque, quelli che più ci sono piaciuti sono: Friulano 2007 di Toros: note erbacee e di erbe officinali al naso; fresco in bocca, di buona struttura e piacevolmente amarognolo, buona la persistenza.
Tocai Friulano 2006 di Jacùss: intenso al naso, con sentori di erbe officinali; un poco aggressivo ed alcolico in bocca, dove si ripropongono le note di erbe officinali.
Friulano 2007 di Ronco del Gelso: ricordi di nocciole al naso; di notevole struttura in bocca, sapido, quasi tannico, con buona persistenza.

Proseguiamo con i Sauvignon, anche se ne abbiamo assaggiati solamente sette (ce n’erano una trentina in assaggio), vitigno che esprime vini solitamente abbastanza riconoscibili, con le sue spiccate sensazioni vegetali (foglia di pomodoro e peperone sopra tutti).
Sauvignon Ronco delle Mele 2007 di Venica & Venica: vino che si stacca nettamente rispetto agli altri assaggiati; tipico, caratteristico il naso, fresco ed elegante; non molto strutturato in bocca, dove appare molto fresco e nuovamente elegante. L’eleganza è la particolarità che più ci ha colpito di questo vino, spesso infatti è piuttosto difficile da trovare quando si ha che fare con un vitigno dalla così spiccata personalità.
Sauvignon 2007 di Tenuta Luisa: tipico e molto marcato il naso, intenso; caratteristico in bocca, vegetale (peperone e salvia), fresco, lunga la persistenza.
Sauvignon 2007 di Colle Duga: vegetale al naso (peperone), tipico; fresco in bocca, di buona struttura, vegetale, tipico.
Sauvignon 2007 di Sturm: tipico al naso, leggermente vegetale, non molto intenso; intenso e vegetale in bocca.
Sauvignon 2006 di Russiz Superiore: bel naso, delicato, di buona tipicità (foglia di pomodoro); fresco e vegetale in bocca, un poco pungente.

Pinot Grigio, una tipologia di vini che non è solitamente tra le nostre preferite, solamente due i campioni degustati, entrambi molto buoni.
Pinot Grigio 2006 di Borgo Savaian: fruttato al naso, frutta tropicale; strutturato in bocca, grasso, di buona eleganza e buona persistenza.
Pinot Grigio Sot Lis Rivis 2007 di Ronco del Gelso: fruttato al naso, di buona intensità olfattiva; dotato di buona struttura e notevole nota alcolica, con grande frutto alla bocca, molto sapido.

Interessante l’unica Malvasia 2007 assaggiata, quella di Princic Doro: con sentori di erbe officinali sia al naso che alla bocca.

Chiudiamo infine con gli assemblaggi, vere chicche tra i vini bianchi friulani, ne abbiamo assaggiati solamente quattro ed onestamente ci aspettavamo di più, anche se dobbiamo dire che si tratta di vini estremamente giovani, e quindi non al meglio della loro fase evolutiva.
Il prodotto che più ci ha colpiti è il Leopold Cuvée Blanc 2006 di Fiegl (Doc Collio; blend di Pinot Bianco, Ribolla Gialla, Tocai Friulano e Sauvignon): al naso il vino è di media intensità, si percepisce chiaramente l’utilizzo del Sauvignon; di buona struttura, il vino in bocca è grasso e fresco, buona la persistenza.
Terre Alte 2006 di Livio Felluga (Doc COF; blend di Tocai Friulano, Pinot Bianco e Sauvignon): dal bel naso, elegante; alcolico in bocca, un poco aggressivo e non ancora perfettamente equilibrato; insomma niente a che vedere con un Terre Alte del 2000 che abbiamo recentemente bevuto in un ristorante del mantovano.
Vignis di Siris 2005 di Drius (Doc Friuli Isonzo; blend di Tocai Friulano, Pinot Bianco e Sauvignon): naso complesso; grande struttura e legno in evidenza.
Molamatta 2006 di Marco Felluga (Doc Collio; blend di Pinot Bianco, Tocai Friulano e Ribolla Gialla): naso di buona eleganza, vanigliato; buona la freschezza in bocca. In questo momento il vino è meglio al naso che alla bocca.
Lorenzo Colombo

 

 

 

 


 

 
18/5/2008