scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e …        

Degustazioni
    50 anni di Vorberg
    Alsace Grand Cru***
    Alsazia 2007 ***
    Alsazia 2008***
    Alto Adige
    AMARONE
    Amarone 2003 ***
    Amarone 2004 ***
    Amarone 2005 ***
    Amarone 2006 ***
    Amarone 2007 ***
    Amarone 2008 ***
    Amarone 2009 ***
    Amarone e Valpolicella ***
    Anteprima Bardolino 2009***
    Anteprima Bardolino 2010***
    Anteprima Bardolino 2012***
    Anteprima Bolgheri 2010 ***
    Anteprima Chianti 2013
    Anteprima Rufina 2010
    Anteprima Rufina 2011
    Anteprima Vernaccia di San Gimignano
    Apianae
Di Majo Norante
    Arezzo Terra di Vino ***
    Arezzo Vecchie annate ***
    Assaggi al Vinitaly ***
    Autoctono - GoWine ***
    Azienda Tedeschi
    Barbaresco ***
    BARBERA
    Barbera Nizza ***
    Bardolino 2011 ***
    BARDOLINO CHIARETTO
    Barolo 1996
    Bastianich ***
    BCM numero 3 ***
    Benvenuto Brunello Bergamo ***
    BereBio
    bio&dinamica
    Biologici ***
    Bolgheri
    Bolgheri ***
    Bolgheri 2003-2005 ***
    Bolgheri 2009 ***
    BOLLICINE
    Bollicine a Marostica
    Bollicine su Trento ***
    Bollicine su Trento ***
GRANDI ANNATE
    Bollicine su Trento 2010
    Bosco del Merlo
    Bovio
    Braide Mate e Alte
dalla Livon
    Broy
    Brunello 1990
    Burgenland ***
    Ca Andrea e Muda
Girasoli Sant'Andrea
    Calatrasi
    Campo Marzio '02
La Tunella
    CANNONAU
    Cannubi Boschis
di Luciano Sandrone
    Cantine De Falco ***
    Cantine di Caldaro
    Casa'
    Casale dello Sparviero
    Castelli Maria Pia
    Cesanese del Piglio
    Champagne a Milano***
    Chasse-Spleen 2001
    Chianti 2011 ***
    Chianti Riserva 2001
Frascole
    Chianti Rufina 2002
Frascole
    Chianti Rufina 2008 ***
    Chianti Rufina 2009 ***
    Chianti Rufina vs. Barbaresco ***
    Chiaretti del Garda***
    Colle di San Domenico
    COLLIO BIANCO
    Collio Sauvignon "Valtrussio" 2006
    Costa Toscana
Wine and food ***
    Costa Toscana Anteprima 2010 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2008 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2009 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2007 ***
    Cotinone
Tenuta Coppadoro
    Custoza e altra Garganega
    Dal bicchiere alla vigna ***
    Dieci anni di Nizza ***
    Divin Orcia 2008 ***
    Divin Orcia 2009 ***
    Divin Orcia 2010 ***
    DiViniProfumi
    DOLCETTO ***
    Dolcetto a MIlano
    DolceVi 2007***
    Domaine Taupenot-Merme
    Donna Chiara
    Due rossi da Livon
    Elo Veni 2001
Leone de Castris
    Enantio & Casetta***
    Endrizzi
    Enoteca Enopassione***
    Erbaluce ***
    EuVite
    Falanghina Felix
    Falerno del Massico
da Masseria Felicia
    Famiglie dell’Amarone ***
    Felluga Livio
    Filippi
    Francia del Sud
    Franciacorta
    Franciacorta a Milano***
    Franciacorta festival
    Freewine Day ***
    Friulano & friends***
    Friuli Venezia Giulia
    GAVI
    Gewurztraminer
Simposio 2009 ***
    Gewurztraminer
Simposio 2007 ***
    Gnirega
    Grandi Crus
Costa Toscana 2000 ***
    GRANDI ROSSI DEL SUD
    Grands Crus
Bordeaux 2005 ***
    Grands Crus de Bordeaux***
    Grave del Friuli***
    Grumello
    Guerila
    Guerrieri Rizzardi
    Heres***
    Hofstatter
    I Balzini
    I vini del Palatinato ***
    Iasma
    Il Puro- Fattoria Lavacchio
    Il Trentino di Proposta Vini
    Italia in Rosa 2008
    Italia in Rosa 2009
    Italia in Rosa 2013
    Italia in Rosa ***
    Krimisa by Zito
    La prima del Torcolato
    La Rasenna
    La vie en rose'***
    LACRIMA
DI MORRO D'ALBA
    Lambrusco Cavicchioli
    Langhe Doc Favorita Casà
    Lazio
    Le cantine di Caldaro
    Le Famiglie dell'Amarone d'Arte
    Le loro Maesta' ***
    Le Marche da “Enopassione” ***
    Lessini Durello ***
    Letrari ***
    Livon 2000
    LUGANA
    Marche ***
    Mare e Vitovska ***
    Maremma Wine Shire
    Masari e Tenuta la Bertol
    Merano Wine Festival 2012 ***
    Mercato dei Vini FIVI ***
    Merlot Grandimani
    Mezzacorona
    MONTEPULCIANO
D'ABRUZZO
    Moscato d'Asti & Asti 2009***
    Mueller Thurgau ***
    Nebbiolo Grapes***
    Nebbiolo Prima ***
    NERO D'AVOLA
    NOBILI AROMU
    Non lo so
    Non lo so 2010
    Nosiola
    Novelli
    Nuova Zelanda ***
    Old Custoza
    Oltrepo Pavese
    Oreno 
    Passione di Vino ***
    Pecorino in verticale parallela
    Pedrotti
    Perlone e Rubino
Torboli
    Pescorosso
Tenuta Coppadoro
    Piacere Barbaresco 2008 ***
    Piacere Barbaresco 2009 ***
    Piacere Barbaresco 2010 ***
    PicenINvisibli
    Picolit en primeur ***
    PIGNOLETTO
    PINOT NERO
    Piro
    Podere Bell'Angelo
    Poggio al Vento
    PRIMITIVO
    Proposta Vini ***
    PROSECCO
    Prove di botte ***
    Quattro vini
da La Tunella
    Quignones
    RAMANDOLO
    Ratino
Tenuta Coppadoro
    Ravazzi
    Re Manfredi
Terre degli Svevi
    RECIOTO DI SOAVE
    REFOSCO
    RIBOLLA GIALLA
    Ribolla gialla '03
La Tunella
    Riedel
    Riesling di Germania ***
    Romagna
    Romano Dal Forno
    Rosa del Golfo
    ROSSO
DI MONTEPULCIANO
    ROSSO CONERO
    Rosso Montepulciano
Poliziano
    Roussillon
    Roussillon 2007
    Rufina-Borgogna***
    Südtirol St. Magdalener D.O.C.
    SAGRANTINO
    Sagrantino ***
    Sagrantino Colsanto
    Sagrantino di Montefalco***
    Sagrantino Scacciadiavoli ***
    Salento Sauvignon
Leone de Castris
    SALICE SALENTINO
    SALICE SALENTINO 2
    San Marco e Tufico
Colonnara
    San Ruffino Mutti
    San Vincenzo '02
Anselmi
    SANGIOVESE
DI ROMAGNA
    Santa Margherita
    Sassocheto 1997
Il Grappolo-Fortius
    Scirus Igt 2001
    Semplicemente uva
    Soave a Milano ***
    SOAVE SUPERIORE
    Solarco 2006 Livon
    Solarco 2008 Livon
    Sovversivi del gusto ***
    Stucchi
    Sud de France Igp ***
    Sud de France Worldwide
    Super Whites ***
    Super Whites 2009
    Super Whites 2010
    Super Whites 2011***
    Tai by Cavazza
    Tenuta San Marcello
    Tenuta Terre Nobili 2006
    Tenuta Terre Nobili 2007
    Tenuta Terre Nobili 2008
    Terre da tartufo ***
    Terre di Toscana ***
    Terre Nobili ***
    TOCAI FRIULANO
    Tocai Friulano '03
La Tunella
    Tocai friulano 2003
Forchir
    Traminer "Glére" '03
by Forchir
    Trentino Wine 2010***
    Trento Doc
    Tutti i colori del Bianco ***
    VALCALEPIO
    Valtellina ***
    VALTELLINA SFORZATO
    VERDICCHIO DI JESI
    VERDICCHIO RISERVA
    VERMENTINI D'ITALIA
    Vernaccia - Chenin Blanc ***
    VERNACCIA
DI SAN GIMIGNANO
    VERNACCIA
DI SERRAPETRONA
    Vernaccia di San Gimignano ***
    Vernaccia e Ribolla
    Vernaccia 2011 ***
    Vernaccia-Calce***
    Verticale Amarone
    Verticale Tommasi ***
    Vignaioli Alto Adige
    Vignaioli Alto Adige***
    Villa Matilde ***
    Vin Santo Doc 1997
Fattoria Le Sorgenti
    Vini biologici del Sud de France ***
    Vini d'Abruzzo***
    Vini della Nuova Zelanda***
    Vini di Romagna
    Vini italiani
    Vini rossi del vulcano
    Vinistra 2013
    Vinitaly 2010 1
    Vinitaly 2010 2
    Vino & Portici
    VINO NOBILE
DI MONTEPULCIANO
    Vins d'Alsace ***
    Vitovska ***
    Vulcania
    Vulcania 2010
    Vulcania 2011***
    Zimor






 
Nobili aromi
giugno 2009
 
Obiettivo centrato già alla prima edizione per Bruno Donati e Mosaico Piacentino, ideatori NOBILI AROMI, bella manifestazione dedicata ai vitigni aromatici, che si pensa già di riproporre, itinerante e a cadenza annuale, nelle diverse valli della provincia di Piacenza.
Le 188 etichette, presentate da 113 aziende provenienti da diverse regioni d’Italia, hanno dato la possibilità ad addetti ai lavori, rappresentanti della stampa e pubblico di appassionati, di scoprire le diverse sfaccettature che i vini, prodotti da vitigni aromatici, possono offrire.
Nello splendido castello di Corticelli, in Val Tidone, una sfilata di vini prodotti da uve Moscato, nelle sue diverse varietà e provenienti da diverse regioni ed anche da San Marino, Moscato Bianco o di Canelli dal Piemonte, Moscato Giallo dal Veneto, Moscato d’Alessandria o Zibibbo dalla Sicilia e da Pantelleria, Moscato Rosa dal Trentino, Moscato di Terracina dal Lazio; Malvasia soprattutto quella di Candia, la più aromatica, dall’Emilia, Malvasia delle Lipari, dall’arcipelago delle Eolie, Gewurztraminer dall’Alto Adige, dal Friuli e dal Trentino, Brachetto, nuovamente dal Piemonte, se vogliamo rimanere nel campo dei vitigni aromatici; ma c’erano anche i cosiddetti semiaromatici, come Riesling, da Alto Adige, Friuli e Lombardia, Sauvignon Blanc da Alto Adige, Friuli, Trentino e Toscana, Prosecco dal Veneto, Muller Thurgau da Alto Adige, Friuli, Trentino e Lombardia, e poi ancora Aleatico, Fiano Minutolo e nuovamente Moscato dalla Puglia, Kerner dall’Alto Adige, ed il rarissimo Goldtraminer dal Trentino.

La manifestazione si è aperta il sabato mattino con un convegno tecnico dal titolo “Vini aromatici, un momento d’oro”, moderato dal giornalista Bruno Donati, si sono susseguiti nell’ordine: il dottor Fulvio Mattivi (Istituto di San Michele all’Adige), con “Le basi chimiche della diversità dell’aroma del vino”, dove sono state fornite informazioni essenziali sull’aroma dei vini, soffermandosi in particolare nella descrizione degli aromi primari e dei loro precursori nelle uve di vite europea. Il professor Mario Fregoni (ordinario di viticoltura all’Università Cattolica di Piacenza e presidente onorario dell’Oiv) nel suo intervento ha argomentato su “Nei Colli Piacentini la Malvasia più aromatica di tutta l’Italia” fornendo interessanti dati sulle Malvasia, ben 16 sono infatti le varietà censite in Italia di questo vitigno, soffermandosi quindi in particolare sulla Malvasia di Candia Aromatica, la più aromatica tra le Malvasia, che occupa in Italia 1.775 ettari, di cui un migliaio nel solo Piacentino.
A seguire brevi interventi da parte di diversi produttori di vini aromatici, Paolo Saracco, (Moscato di Canelli), Michela Marenco, (Brachetto d’Acqui), Giulio Bava, delle aziende Bava e Cocchi (Malvasia di Castelnuovo Don Bosco), Stefano Pizzamiglio, di La Tosa (Malvasia di Candia Aromatica), Graziano Cardin di Vignalta (Moscato Fior d’Arancio), Primo Franco, della Nino Franco Spumanti (Prosecco), Lorenzo Tomazzoli, della Cantina di Toblino (con il curioso Goldtraminer, vitigno creato da Rebo Rigotti nel 1947, tramite un incrocio tra Trebbiano Toscano e Gewürztraminer, rimasto pressoché sconosciuto, e riscoperto nel 1997), Mario Pojer della Pojer e Sandri (Müller Thurgau), Roberto Zeni (Moscato Rosa), Urban von Klebelsberg, Abbazia di Novacella (Kerner), Peter Pliger, dell’azienda Kuenhof (Riesling), Willi Stürz , Cantina di Termeno (Gewürztraminer), Gianfranco Gallo, di Vie di Romans (Sauvignon Blanc), Piermario Meletti Cavallari della Tenuta delle Ripalte (Aleatico) ed infine Marco de Bartoli con il Moscato di Alessandria, meglio conosciuto come Zibibbo (Samperi e Bukkuram).

Qualche problema per le degustazioni pubbliche del pomeriggio, quando un vento di forza eccezionale ha causato seri problemi, ci si è potuti comunque rifare il giorno successivo, quando una giornata caratterizzata da un clima estremamente piacevole, ha portato in Val Tidone oltre 1.600 appassionati di vino.

LE MINIVERTICALI
Sabato pomeriggio, dopo il convegno e il piacevole buffet con vongole ed ostriche, appositamente arrivate da Goro, si è tenuta una degustazione riservata alla stampa, durante la quale si sono potuti assaggiare, in una miniverticale, alcuni vini dell’annata attualmente in commercio a confronto con gli stessi prodotti con qualche anno sulle spalle; per alcuni di questi vini l’emozione è stata grande, anche se ormai da tempo siamo conviti che alcuni vini bianchi abbiano un potenziale d’invecchiamento sorprendente.
Abbiamo quindi potuto mettere a confronto – presentati dagli stessi produttori, o comunque dagli enologi che concepiscono questi vini – una serie di prodotti.

Kerner “Praepositus”
(Doc Alto Adige Valle Isarco), di Abbazia di Novacella, presentato da Urban Von Klebelsberg:
2007: il vino si presenta con un bel color dorato luminoso; intenso al naso con un mix di sentori tra l’aromatico e l’erbaceo; dotato di buona struttura alla bocca, fresco, minerale, con spina acida decisa e nota alcolica pronunciata, chiude lungo e persistente.
2001: molto bello il colore, giallo canarino luminoso, che non lascia trasparire l’età; il naso è notevole, con sentori di frutta tropicale in evidenza ed eleganti note idrocarburiche che rimandano al Riesling; di buona struttura alla bocca, intenso, alcolico, sapido, minerale, con notevole nota acida e rimandi idrocarburici decisi.

Gewürztraminer “Nussbaumer” (Doc Alto Adige), di Cantina di Termeno, presentato da Willi Stürz:
2007: giallo dorato scarico e luminoso il colore; intensa la nota aromatica al naso, che rimanda alla rosa gialla; dotato di notevole struttura, grasso, con buona persistenza e fin di bocca leggermente amarognolo.
2000: giallo dorato luminoso; bel naso, elegante e complesso, con sentori idrocarburici percepibili; elegante e strutturato alla bocca, morbido e con fin di bocca leggermente amarognolo.

"Piere" Sauvignon (Doc Friuli Isonzo, Rive Alte), di Vie de Romans, presentato da Gianfranco Gallo :
2006: giallo dorato luminoso alla vista; intenso al naso, pulito, elegante, tipico con sentori tra il vegetale ed il fruttato (frutta tropicale); dotato di buona struttura, fresco e vegetale alla bocca, con finale leggermente amarognolo.
1995: dal colore oro-verde intenso e luminoso, bellissimo, soprattutto se consideriamo l’età del vino; sentori minerali e di erbe officinali al naso, note idrocarburiche spiccate e ricordi di foglia di fico; alla bocca il vino è ancora fresco, supportato da una notevole spina acida, si percepiscono note terziarie da evoluzione, mentre la persistenza gusto-olfattiva è decisamente buona.

Sorriso di Cielo (Doc Colli Piacentini, Malvasia di Candia Aromatica), di La Tosa, presentato da Stefano Pizzamiglio:
2007: dal colore giallo dorato scarico; intenso ed elegante al naso, con una decisa nota aromatica; morbido ed al contempo fresco alla bocca, aromatico, con un buon frutto ed un sentore di confetto, buona la persistenza.
2000: questo vino da solo valeva il viaggio. Paglierino-verdolino luminoso il colore; naso elegante e complesso, con note botritizzate ed accenni idrocarburici da Riesling; morbido e ancora fresco alla bocca, con sentori idrocarburici e buona persistenza. Un prodotto decisamente interessante.
1995: il colore è paglierino-dorato luminoso; al naso, di media intensità, presenta note di vaniglia; notevole la nota sapida e decisa la spina acida, leggermente amarognolo il fin di bocca.
In definitiva tre vini completamenti diversi tra loro.

Palai (Igt Terre delle Dolomiti) il vitigno è Müller Thurgau, di Pojer e Sandri, presentato da Mario Pojer:
2008: dal luminoso color paglierino scarico; naso delicato, elegante, aromatico e fruttato; fresco alla bocca, non molto strutturato, erbaceo e con decisa spina acida. Vino decisamente giovane, che abbiamo apprezzato maggiormente al naso.
1981: In questa annata il vino non si chiamava ancora Palai, ed era semplicemente classificato come “Vino da Tavola”; l’avevamo già assaggiato un paio d’anni fa, in occasione di “Tutti i colori del Bianco”, (vedi: http://www.vinealia.org/website.asp?ID=7849) e l’avevamo trovato decisamente più in forma, è d’altra parte logico, che quando si affronta un prodotto di quasi trent’anni, non certamente concepito allora per durare nel tempo, ogni bottiglia può riservare sorprese diverse. Il colore è oro-verde scarico, luminoso; poco intenso al naso, chiuso, con leggeri accenni idrocarburici; alla bocca riscontriamo una decisa nota acida e degli accenni ossidativi, amarognolo il fin di bocca.

Moscato Rosa (Doc Trentino), di Zeni, presentato da Roberto Zeni:
2007: dal colore rubino, intenso e luminoso; al naso, elegante, delicate note speziate e di frutti di bosco, volatile percepibile; buono il frutto alla bocca, dove il vino entra deciso, si riconoscono ciliegia, frutti di bosco (lampone), cioccolato, la trama tannica è delicata mentre la persistenza è media.
2002: il colore è mattonato-granato; al naso sentori di fichi secchi con mandorle, miele, uva passa; uva passa che ritroviamo alla bocca, dove il vino è asciutto e leggermente tannico.

IL TALK SHOW
Condotto da Davide Paolini “Il Gastronauta”, e con la partecipazione di Gualtiero Marchesi e di Adua Villa, sommelier de “La prova del cuoco”, in “A tu per tu con i vini aromatici” si è parlato a ruota libera di problemi attuali del mercato, abbinamento con i vini aromatici e curiosità varie.
Adua Villa ha sottolineato l’appagamento dato da un consumo di qualità nei momenti di crisi.
Davide Paolini ha rimarcato invece come, nei momenti di crisi ci sia un abbandono del ristorante ed un rifugio nelle serate in casa, in compagnia di amici.
Ha inoltre ribadito l’importanza di portare i buyers stranieri sul territorio, per valorizzare al massimo i nostri prodotti, piuttosto che portare i prodotti sui mercati stranieri, estrapolandoli in questo modo dal loro contesto.
Infine alcuni frasi random, estrapolate dal discorso del sempre brillante e provocatorio, Gualtiero Marchesi: “L’improvvisazione presuppone la conoscenza delle materie”, “Tutti fanno tutto, senza saper far niente”
“Facciamo tutti i creativi”, “Nel ’60 feci la mia prima carta dei vini: 270 etichette”, “Il mio piatto non ha bisogno di vino”, “Il vino si abbina alla salsa del piatto”, “Vini del territorio, su cibi del territorio”.
Lorenzo Colombo

 
20/6/2009