scrivici        vinealia         fatti         uve e vini         genti e terre         vino e …        

Degustazioni
    50 anni di Vorberg
    Alsace Grand Cru***
    Alsazia 2007 ***
    Alsazia 2008***
    Alto Adige
    AMARONE
    Amarone 2003 ***
    Amarone 2004 ***
    Amarone 2005 ***
    Amarone 2006 ***
    Amarone 2007 ***
    Amarone 2008 ***
    Amarone 2009 ***
    Amarone e Valpolicella ***
    Anteprima Bardolino 2009***
    Anteprima Bardolino 2010***
    Anteprima Bardolino 2012***
    Anteprima Bolgheri 2010 ***
    Anteprima Chianti 2013
    Anteprima Rufina 2010
    Anteprima Rufina 2011
    Anteprima Vernaccia di San Gimignano
    Apianae
Di Majo Norante
    Arezzo Terra di Vino ***
    Arezzo Vecchie annate ***
    Assaggi al Vinitaly ***
    Autoctono - GoWine ***
    Azienda Tedeschi
    Barbaresco ***
    BARBERA
    Barbera Nizza ***
    Bardolino 2011 ***
    BARDOLINO CHIARETTO
    Barolo 1996
    Bastianich ***
    BCM numero 3 ***
    Benvenuto Brunello Bergamo ***
    BereBio
    bio&dinamica
    Biologici ***
    Bolgheri
    Bolgheri ***
    Bolgheri 2003-2005 ***
    Bolgheri 2009 ***
    BOLLICINE
    Bollicine a Marostica
    Bollicine su Trento ***
    Bollicine su Trento ***
GRANDI ANNATE
    Bollicine su Trento 2010
    Bosco del Merlo
    Bovio
    Braide Mate e Alte
dalla Livon
    Broy
    Brunello 1990
    Burgenland ***
    Ca Andrea e Muda
Girasoli Sant'Andrea
    Calatrasi
    Campo Marzio '02
La Tunella
    CANNONAU
    Cannubi Boschis
di Luciano Sandrone
    Cantine De Falco ***
    Cantine di Caldaro
    Casa'
    Casale dello Sparviero
    Castelli Maria Pia
    Cesanese del Piglio
    Champagne a Milano***
    Chasse-Spleen 2001
    Chianti 2011 ***
    Chianti Riserva 2001
Frascole
    Chianti Rufina 2002
Frascole
    Chianti Rufina 2008 ***
    Chianti Rufina 2009 ***
    Chianti Rufina vs. Barbaresco ***
    Chiaretti del Garda***
    Colle di San Domenico
    COLLIO BIANCO
    Collio Sauvignon "Valtrussio" 2006
    Costa Toscana
Wine and food ***
    Costa Toscana Anteprima 2010 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2008 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2009 ***
    Costa Toscana
Anteprima 2007 ***
    Cotinone
Tenuta Coppadoro
    Custoza e altra Garganega
    Dal bicchiere alla vigna ***
    Dieci anni di Nizza ***
    Divin Orcia 2008 ***
    Divin Orcia 2009 ***
    Divin Orcia 2010 ***
    DiViniProfumi
    DOLCETTO ***
    Dolcetto a MIlano
    DolceVi 2007***
    Domaine Taupenot-Merme
    Donna Chiara
    Due rossi da Livon
    Elo Veni 2001
Leone de Castris
    Enantio & Casetta***
    Endrizzi
    Enoteca Enopassione***
    Erbaluce ***
    EuVite
    Falanghina Felix
    Falerno del Massico
da Masseria Felicia
    Famiglie dell’Amarone ***
    Felluga Livio
    Filippi
    Francia del Sud
    Franciacorta
    Franciacorta a Milano***
    Franciacorta festival
    Freewine Day ***
    Friulano & friends***
    Friuli Venezia Giulia
    GAVI
    Gewurztraminer
Simposio 2009 ***
    Gewurztraminer
Simposio 2007 ***
    Gnirega
    Grandi Crus
Costa Toscana 2000 ***
    GRANDI ROSSI DEL SUD
    Grands Crus
Bordeaux 2005 ***
    Grands Crus de Bordeaux***
    Grave del Friuli***
    Grumello
    Guerila
    Guerrieri Rizzardi
    Heres***
    Hofstatter
    I Balzini
    I vini del Palatinato ***
    Iasma
    Il Puro- Fattoria Lavacchio
    Il Trentino di Proposta Vini
    Italia in Rosa 2008
    Italia in Rosa 2009
    Italia in Rosa 2013
    Italia in Rosa ***
    Krimisa by Zito
    La prima del Torcolato
    La Rasenna
    La vie en rose'***
    LACRIMA
DI MORRO D'ALBA
    Lambrusco Cavicchioli
    Langhe Doc Favorita Casà
    Lazio
    Le cantine di Caldaro
    Le Famiglie dell'Amarone d'Arte
    Le loro Maesta' ***
    Le Marche da “Enopassione” ***
    Lessini Durello ***
    Letrari ***
    Livon 2000
    LUGANA
    Marche ***
    Mare e Vitovska ***
    Maremma Wine Shire
    Masari e Tenuta la Bertol
    Merano Wine Festival 2012 ***
    Mercato dei Vini FIVI ***
    Merlot Grandimani
    Mezzacorona
    MONTEPULCIANO
D'ABRUZZO
    Moscato d'Asti & Asti 2009***
    Mueller Thurgau ***
    Nebbiolo Grapes***
    Nebbiolo Prima ***
    NERO D'AVOLA
    NOBILI AROMU
    Non lo so
    Non lo so 2010
    Nosiola
    Novelli
    Nuova Zelanda ***
    Old Custoza
    Oltrepo Pavese
    Oreno 
    Passione di Vino ***
    Pecorino in verticale parallela
    Pedrotti
    Perlone e Rubino
Torboli
    Pescorosso
Tenuta Coppadoro
    Piacere Barbaresco 2008 ***
    Piacere Barbaresco 2009 ***
    Piacere Barbaresco 2010 ***
    PicenINvisibli
    Picolit en primeur ***
    PIGNOLETTO
    PINOT NERO
    Piro
    Podere Bell'Angelo
    Poggio al Vento
    PRIMITIVO
    Proposta Vini ***
    PROSECCO
    Prove di botte ***
    Quattro vini
da La Tunella
    Quignones
    RAMANDOLO
    Ratino
Tenuta Coppadoro
    Ravazzi
    Re Manfredi
Terre degli Svevi
    RECIOTO DI SOAVE
    REFOSCO
    RIBOLLA GIALLA
    Ribolla gialla '03
La Tunella
    Riedel
    Riesling di Germania ***
    Romagna
    Romano Dal Forno
    Rosa del Golfo
    ROSSO
DI MONTEPULCIANO
    ROSSO CONERO
    Rosso Montepulciano
Poliziano
    Roussillon
    Roussillon 2007
    Rufina-Borgogna***
    Südtirol St. Magdalener D.O.C.
    SAGRANTINO
    Sagrantino ***
    Sagrantino Colsanto
    Sagrantino di Montefalco***
    Sagrantino Scacciadiavoli ***
    Salento Sauvignon
Leone de Castris
    SALICE SALENTINO
    SALICE SALENTINO 2
    San Marco e Tufico
Colonnara
    San Ruffino Mutti
    San Vincenzo '02
Anselmi
    SANGIOVESE
DI ROMAGNA
    Santa Margherita
    Sassocheto 1997
Il Grappolo-Fortius
    Scirus Igt 2001
    Semplicemente uva
    Soave a Milano ***
    SOAVE SUPERIORE
    Solarco 2006 Livon
    Solarco 2008 Livon
    Sovversivi del gusto ***
    Stucchi
    Sud de France Igp ***
    Sud de France Worldwide
    Super Whites ***
    Super Whites 2009
    Super Whites 2010
    Super Whites 2011***
    Tai by Cavazza
    Tenuta San Marcello
    Tenuta Terre Nobili 2006
    Tenuta Terre Nobili 2007
    Tenuta Terre Nobili 2008
    Terre da tartufo ***
    Terre di Toscana ***
    Terre Nobili ***
    TOCAI FRIULANO
    Tocai Friulano '03
La Tunella
    Tocai friulano 2003
Forchir
    Traminer "Glére" '03
by Forchir
    Trentino Wine 2010***
    Trento Doc
    Tutti i colori del Bianco ***
    VALCALEPIO
    Valtellina ***
    VALTELLINA SFORZATO
    VERDICCHIO DI JESI
    VERDICCHIO RISERVA
    VERMENTINI D'ITALIA
    Vernaccia - Chenin Blanc ***
    VERNACCIA
DI SAN GIMIGNANO
    VERNACCIA
DI SERRAPETRONA
    Vernaccia di San Gimignano ***
    Vernaccia e Ribolla
    Vernaccia 2011 ***
    Vernaccia-Calce***
    Verticale Amarone
    Verticale Tommasi ***
    Vignaioli Alto Adige
    Vignaioli Alto Adige***
    Villa Matilde ***
    Vin Santo Doc 1997
Fattoria Le Sorgenti
    Vini biologici del Sud de France ***
    Vini d'Abruzzo***
    Vini della Nuova Zelanda***
    Vini di Romagna
    Vini italiani
    Vini rossi del vulcano
    Vinistra 2013
    Vinitaly 2010 1
    Vinitaly 2010 2
    Vino & Portici
    VINO NOBILE
DI MONTEPULCIANO
    Vins d'Alsace ***
    Vitovska ***
    Vulcania
    Vulcania 2010
    Vulcania 2011***
    Zimor






 
Giornata Champagne
Un fiume di bollicine a Milano
 
Certamente qualche appassionato di vino avrà sognato almeno una volta nella vita di trovarsi in una specie di Eden del vino, nel quale centinaia di bottiglie di Champagne vengono stappate ed il nostro sognatore si trova imbarazzato nel dover scegliere tra i numerosi calici che gli vengono offerti, non potendo purtroppo assaggiature tutto, mentre invece lo vorrebbe.
Ebbene martedì 4 ottobre questo sogno è divenuto realtà; a Milano infatti, presso l’Hotel Principe di Savoia, si è tenuta la GIORNATA CHAMPAGNE, e gli appassionati hanno potuto godere di oltre centocinquanta di questi vini, prodotti da cinquantaquattro diverse aziende, che proponevano il meglio delle bollicine francesi: Brut, Rosé, Blanc de Blancs, Millésimé, Rèserve, Prémier Cru e quant’altro un cultore del vino possa desiderare.
Ovviamente noi di Vin&alia eravamo presenti, e quasi una trentina di questi nettari li abbiamo assaggiati; prima però di vedere cosa c’è maggiormente piaciuto riteniamo utile fornire alcuni dati ed informazioni recepiti durante il convegno dal titolo “La Champagne fa il punto: sviluppo sostenibile e mercati in crescita”, che si è tenuto nel pomeriggio in una sala dell’hotel.

La filiera dello Champagne:
Gli ettari vitati sono circa 34.000, suddivisi in ben 280.000 parcelle, i viticoltori sono 15.000, 150 sono le cooperative e 300 le maison; nel 2010 sono state commercializzate quasi 320milioni di bottiglie, di queste quasi 135milioni sono state esportate.
Per lo Champagne l’Italia rappresenta il sesto mercato al mondo a volumi, nel 2010 sono infatti state importate ben 7,2 milioni di bottiglie. Gli italiani si distinguono per la domanda di bottiglie di pregio: i millesimati rappresentano da soli il 7% delle importazioni, le cuvée speciali, che costituiscono il top di gamma di ogni produttore, detengono il 5% del mercato italiano, gli Champagne rosé continuano la loro crescita attestandosi nel 2010 al 6% del mercato.
I marchi presenti sul mercato italiano sono 466, le maison detengono l’85% del mercato, mentre i vignerons e le cooperative detengono rispettivamente il 9% e il 6%.

Il piano di sostenibilità della Champagne
La Champagne ha iniziato a ridurre la sua impronta ambientale; tra il 2003 e il 2010 le emissioni di CO2 sono diminuite del 5% grazie al piano adottato dai 15.000 viticoltori e dalle 300 maison della filiera.
“L’obiettivo del Comité Champagne è oggi di arrivare a una riduzione del 25% entro il 2020” ha annunciato Thibaut Le Mailloux, direttore della comunicazione del Comité.
Il piano per lo sviluppo sostenibile della Champagne ha portato in 15 anni alla riduzione del 50% nell’impiego di prodotti fitosanitari, oggi circa la metà dei prodotti utilizzati nei vigneti della Champagne sono autorizzati in agricoltura biologica. Con il 25% delle superfici vitate (9.000 ettari) gprotette con la tecnica della confusione sessuale, la Champagne è una delle regioni leader in Europa per l’uso di questa metodologia. Sul fronte della protezione delle risorse idriche, con un investimento di 40 milioni di euro in 10 anni, la Champagne attualmente tratta e valorizza il 95% delle acque reflue impiegate in viticoltura e punta a raggiungere l’obiettivo del 100% entro il 2012. I consumi di acqua della Champagne sono oggi di 8 volte inferiori alla media dell’agricoltura francese.
Il 90% dei rifiuti industriali sono già trattati e valorizzati e il piano Anaxagore, che sarà lanciato entro il mese di ottobre, punterà alla valorizzazione delle risorse agricole. L’obiettivo del programma è di sostituire input chimici e combustibili fossili con i sottoprodotti dei vigneti e delle lavorazione delle uve.

Passiamo ora alla degustazione: non andiamo ad esprimere valutazioni numeriche trattandosi di una degustazione palese ed in piedi di fronte al banco dei produttori, anche per questo motivo pratico le descrizioni dei vini sono più che sintetiche.
I vini sono comunque elencati in ordine di preferenza (la nostra ovviamente), anche se  il limitato numero di campioni assaggiati fornisce un'idea estremamente parziale della qualità dei prodotti presenti.
Bollinger Grande Année 2002: Leggere note tostate e di confetto, buona l’intensità olfattiva. Tostato ma al contempo morbido alla bocca, sapido, elegante e lunghissimo; buona la struttura.
Charles HeisieckBrut Vintage 2000: Intenso al naso, con decise note tostate (caffè in grani) e sentori affumicati. La tostatura ed i sentori di caffè emergono anche alla bocca, l’effervescenza è decisa, la persistenza assai lunga. Un prodotto assai particolare.
Bruno Paillard Blanc de Blancs Millésimé 1999: Elegante e complesso al naso, con leggeri sentori di distillato (Cognac). Maturo alla bocca, mediamente strutturato, complesso ed elegante, con leggere note tostate; discreta la persistenza.
Bouché Père & FilsMillésimé 2000: Complesso al naso, con leggere e piacevoli note ossidative che rimandano alla mela matura. Pastoso, strutturato, riempie il palato, sapido e morbido, con leggere note tostate e lunga persistenza.
Paul BaraGrand Cru 100% 2002: Bellissima l’effervescenza. Di media intensità olfattiva, pulito ed elegante. Fresco alla bocca, minerale, sapido, morbido, pulito, con una buona vena acida ed una lunga persistenza.
Bouché Père & FilsRèserve: Pulito al naso, fresco, con sentori di lieviti, canditi e pasticceria. Buona l’effervescenza e notevole la struttura, il vino è sapido ed al contempo morbido, lunga la persistenza.
Boizel - Millésimé 2000: Di buona intensità olfattiva, tostato, con note di caffè. Decisa l’effervescenza alla bocca, sapido, tostato, ricorda le nocciole tostate, lunga la persistenza.
Bonnaire Cuvée Prestige Grand Cru 2005: Note di lieviti e confetto al naso, accenni di pasticceria, buona l’intensità. Tostato alla bocca, con buona vena acida e lunga persistenza.
Veuve Clicquot Ponsardin – Vintage 2002: Di media intensità olfattiva e buona eleganza, sentori di confetto. Morbido alla bocca, delicato, elegante, con leggere note tostate, lunga la persistenza.
Pannier Vintage 2004: Elegante al naso, tostato, di discreta intensità. Buona l’effervescenza alla bocca, il vino è sapido e leggermente tostato, buona la persistenza.
De Saint Gall Orpale Blanc de Blancs Grand Cru 1996: Bellissima l’effervescenza. Note tostate al naso. Buona effervescenza alla bocca, morbido e sapido, rimanda alle nocciole tostate, buona la persistenza.
Mailly Grand CruL’intemporelle 2005: Di media intensità olfattiva, con sentori di mela matura e leggere note tostate. Decisa l’effervescenza alla bocca, sapido, ritornano i sentori di mela matura, di succo di mela per la precisione, lunga la persistenza.
Louis RoedererBrut Premier: Intenso, pulito ed elegante al naso. Morbido e decisamente sapido, presenta un buon frutto giallo con note agrumate, elegante e dalla lunga persistenza.
Delamotte – Blanc de Blancs 2002: Delicato al naso, presenta un buon frutto giallo. Decisamente sapido, quasi salino, fresco, pulito e dalla buona persistenza.
Marie StuartMillésimé Tradition 2004: Di media intensità olfattiva, pulito, con un buon frutto giallo e leggeri sentori di nocciole tostate. Di media struttura, sapido, con buona vena acida e lunga persistenza.
Mandois Blanc de Blancs Millésimé 2004: Di media intensità olfattiva, pulito ed elegante, con sentori di confetto e leggere e piacevoli note tostate. Buona l’effervescenza alla bocca, discreta la struttura, il vino è morbido, con sentori di crosta di pane e buona persistenza.
Deutz Brut 2006: Intenso al naso, con leggeri sentori di canditi. Buona l’effervescenza alla bocca, morbido e sapido, lunga la persistenza. Un vino molto piacevole, anche se non molto complesso.
Pierre Gimonnet & FilsFleuron 2005: Delicato e pulito al naso, di buona eleganza, fresco ed agrumato. Di buona struttura, con sentori di mela matura e leggere note tostate, buona la persistenza.
Nicolas FeuillatteCuvée 225 2003: Molto bella l’effervescenza. Pulito al naso, di media intensità, con un bel frutto (mela). Alla bocca l’effervescenza è decisa, un poco aggressiva, il vino è sapido e con una buona vena acida, pre4senta note vegetali ed ha una lunga persistenza.
Champion RolandBlanc de Blancs Grand Cru Spécial Club 2004: Intenso al naso, con sentori di lieviti. Dotato di buona effervescenza, agrumato e sapido, con note tostate e buona persistenza.
Bollinger Rosè: Spuma cremosa, color salmone scarico. Di buona intensità olfattiva, leggermente tostato e con note di tabacco. Decisa l’effervescenza alla bocca, quasi aggressiva, molto sapido, si colgono sentori di nocciole tostate e di piccoli frutti rossi. Buona la persistenza.
Mandois Origine: Bellissima l’effervescenza. Di media intensità olfattiva, pulito, non molto complesso. Buona l’effervescenza alla bocca, come pure la vena acida, il vino è pulito, con leggere note tostate. Di buona facilità di beva.
De VenogeBlanc de Blancs Millésimé 2002: Di media intensità olfattiva, tostato, con sentori di caffè che ritornano anche alla bocca, il vino è sapido ed ha una buona persistenza.
Mailly Grand CruGrand Cru Réserve: Di media intensità olfattiva, pulito, con sentori di mela verde; un poco semplice. Fresco e decisamente sapido alla bocca, note tostate e buona persistenza.
Brugnon Prémier Cru 2006: Di media intensità olfattiva, con sentori fruttati (mela) e leggeri accenni vegetali. Buona la struttura, emerge prepotente il sentore di mela, succo di mela per la precisione, sapido e di buona persistenza. Curioso.
Lorenzo Colombo 

 
30/10/2011

http://www.champagne.it/